DE   |   FR   |   IT

Contatto

Si metta in contatto con noi.

info@ghio.ch



Protokoll

4 assemblea generale di
21. ottobre 2015

Download (PDF)

Delegazioni del personale: in futuro ancora più impegnate

In seno a Globus, Globus Uomo, Interio e Office World la rappresentanza dei collaboratori ad opera delle delegazioni del personale è parte integrante della cultura aziendale. Nelle nostre imprese si è preso atto già da tempo che la collaborazione tra direzioni aziendali e delegazioni del personale democraticamente elette risulta sempre pagante.

Negli ultimi anni, i compiti e l’importanza delle delegazioni del personale si sono continuamente accresciuti. La legge sulla partecipazione, la legge sulla fusione, la legge sul lavoro, la legge sull’assicurazione infortuni, la legge federale sulla previdenza professionale e il codice delle obbligazioni hanno man mano conferito alle delegazioni del personale nuovi diritti di partecipazione. L’impegno delle delegazioni del personale è destinato ad aumentare ulteriormente in avvenire.

In Svizzera si punta sui rappresentanti interni del personale per le questioni aziendali, e questo per valide ragioni: i rappresentanti interni del personale sono vicini ai collaboratori, conoscono bene la realtà del settore e la situazione dell’azienda, e perciò sono le persone più adatte ad assumere gli interessi dei collaboratori a livello di azienda.

Rafforzamento delle delegazioni del personale grazie al CCL

I contratti collettivi di lavoro e le trattative salariali si situano su un altro livello. Possono essere conclusi e condotti soltanto da un’associazione del personale interaziendale giuridicamente autonoma. Per questo motivo, sinora i collaboratori non erano rappresentati né nel contesto della definizione delle condizioni di impiego a livello di contratto collettivo di lavoro, né nel quadro delle trattative in vista dell’adeguamento dei loro salari, e non avevano voce in capitolo in tali ambiti.

La costituzione dell’associazione degli impiegati da parte dei collaboratori dei Grandi Magazzini Globus, Globus Uomo, Interio und Office World ha posto radicalmente rimedio a questo insoddisfacente stato di cose. Attraverso l’associazione degli impiegati, i collaboratori delle nostre imprese possono ora finalmente dire la loro e partecipare alle decisioni, sia per quanto riguarda le condizioni di impiego sia nell’ambito delle trattative salariali previste nel contratto collettivo di lavoro e le altre questioni essenziali.

Per poter sostenere in modo ancor più deciso gli interessi dei collaboratori a livello di impresa, il contratto collettivo di lavoro garantisce ora direttamente alle delegazioni del personale estesi diritti di codecisione e partecipazione, grazie ai quali esse godono di possibilità di influsso consistentemente più ampie sulle questioni fondamentali della politica del personale, e in particolare nell’ambito delle trattative salariali.

Intenso lavoro di squadra a favore dei collaboratori

Ora associazione degli impiegati e delegazioni del personale si completano dunque utilmente, rafforzando l’influsso esercitato dai collaboratori. I compiti fondamentali dell’associazione si situano a livello interaziendale; essa rappresenta i collaboratori nel quadro della conclusione del contratto collettivo di lavoro e delle trattative salariali per mezzo delle quali viene definita la forchetta per gli adeguamenti dei salari.

Tutto quanto riguarda invece le condizioni di impiego, le prestazioni e i diritti riconosciuti nelle singole aziende in aggiunta a quanto previsto dal contratto collettivo di lavoro, è di esclusiva spettanza delle delegazioni del personale. Spetta a loro negoziare con le direzioni delle imprese, entro i limiti della forchetta prestabilita, l’aumento concreto della massa salariale lorda nella singola impresa che in ultima analisi determinerà direttamente gli aumenti salariali concessi ai collaboratori.